Ritualità Pasquali nelle Marche

Vivi le tradizioni del periodo Pasquale in una regione piena di storia

turba pasqua

Il turismo spirituale attira tantissime persone nella regione Marche: le festività e le tradizioni del territorio sono nostre priorità. Nell’occasione della settimana di Pasqua infatti, gli eventi più conosciuri sono due: la Turba di Cantiano (PU) e “La morte del giusto” di Loreto (AN). Entrambe sono delle bellissime rievocazioni storiche della Passione, in cui vengono utilizzati costumi d’epoca e centinaia di comparse. Vengono celebrate il Venerdì Santo e tutti possono partecipare alla Via Crucis. Sono rappresentazioni qualificate, la “Turba” di Cantiano è riconosciuta da “Europassion” mentre “La morte del Giusto” è candidata come Bene Culturale immateriale dell’UNESCO. Lasciati trasportare dai canti, dalle musiche e dai tamburi, e dai giochi di luci dei fuochi accesi lungo le vie dei paesi. Non lasciarti scappare anche l’opportunità di visitare le città che ospitano le manifestazioni, in cui sono presente santuari importanti come il Santuario di Loreto e la chiesa Collegiata di San Giovanni Battista a Cantiano.

pasquaAltra celebrazione imperdibile è la processione del Cristo Morto a Cagli, una bella cittadina circondata dai monti, a soli 30 minuti dalla Tenuta Santi Giacomo e Filippo. Penitenti incappucciati, scalzi, a ritmo della musica chiamata “passio” trascinano per il paese le statue rappresentanti le confraternite di appartenenza. Il tutto illuminati solo dalle fiaccole durante la notte del venerdì santo. Suggestivo ed evocativo, ricorda le celebrazioni della “semana santa” andalusa.